Sezioni

RAPTOR - Ricerca Archivi e Pratiche per la Tutela Operativa Regionale

RAPTOR è un prezioso database geografico pubblico di informazioni in continuo aggiornamento sul patrimonio archeologico, terrestre e sommerso, noto da scavi archeologici, rinvenimenti occasionali, notizie edite, etc. Il risultato è frutto di un lungo lavoro, in continua evoluzione, intrapreso anni fa all'interno della Soprintendenza per i Beni Archeologici del Friuli Venezia Giulia in sinergia con le due consorelle di Veneto e Lombardia e con il supporto dell'allora Direzione Generale per le Antichità, lavoro che oggi continua in 9 Soprintendenze Archeologia belle arti e paesaggio, coprendo buona parte dell'Italia settentrionale dal Friuli Venezia Giulia al Piemonte.

 

                                                        Raptor.jpg

 

Presentazione

Il sistema RAPTOR (Ricerca Archivi e Pratiche per la Tutela Operativa Regionale - www.raptor.beniculturali.it) è un geodatabase (WebGIS) appositamente realizzato per la gestione informatizzata delle pratiche di tutela aventi ricaduta topografica sul territorio di competenza di questa Soprintendenza, secondo quanto previsto dal Codice dell'Amministrazione Digitate (CAD- D.Lgs. 82/2005 mod. D.Lgs. 235/2010 s.m.i) in merito alla dematerializzazione della Pubblica Amministrazione.

L'archivio informatizzato consentirà  la conservazione dei documenti digitalizzati agli atti inerenti la tutela del territorio di competenza della Soprintendenza, ivi compresa una specifica selezione della documentazione tecnico-scientifica digitale relativa alle indagini archeologiche svolte sotto la direzione della Soprintendenza.

Dall'ottobre 2019 sono liberamente consultabili on-line le informazioni relative a circa 13000 siti archeologici censiti all'interno del webGIS RAPTOR, progetto avviato dal Ministero per i Beni e le Attività  Culturali per il tramite delle ex Soprintendenze per i Beni Archeologici, a cui oggi partecipa la Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio per il Comune di Venezia e Laguna.

Approfondimenti e tutorial

Per approfondire la conoscenza del sistema consulta gli articoli raccolti nella hompage del portale nella sezione dedicata RAPTOR nella rete.

Nella nuova pagina Tutorial sono inoltre disponibili:

  • le nuove linee guida alla dematerializzazione della richiesta di accesso agli archivi della Soprintendenza nell’ambito della procedura di Verifica preventiva dell’interesse archeologico (D.Lgs. 50/2016, art. 25).
  • le nuove linee guida per il caricamento degli shape file delle documentazioni di scavo archeologico.

Credenziali e modulistica

Referente del progetto per il territorio di questa Soprintendenza: dott. Massimo Dadà, funzionario archeologo (email: massimo.dada@beniculturali.it)


La richiesta delle credenziali per l'accesso al sistema RAPTOR deve essere inviata, compilando uno dei moduli seguenti, agli indirizzi massimo.dada@beniculturali.it; sabap-ve-met@beniculturali.it e p.c. matteo.frassine@beniculturali.it.


Modulistica:

 

Valuta questo sito